Un Brunch milanese al Café Gorille

Nato dall’unione di breakfast+lunch, il brunch è una tradizione anglosassone che ormai ha preso piede anche in Italia. È perfetto per chi ama accostare dolce e salato, perché il brunch prevede entrambi. Pancake, uova, salmone, bagel o pane tostato con burro e marmellata, spremuta d’arancia, caffè e muffin. Ma anche torte e piatti salati di vario genere. Un’abitudine che adoro e che si presta benissimo al ritmo lento del weekend, quando ci si può alzare più tardi e, magari, organizzare un incontro con gli amici.

IL BRUNCH A MILANO

Negli ultimi anni, molti locali milanesi hanno cominciato a offrire il brunch nel fine settimana. Un classico è il brunch da California Bakery, una catena che si ispira alla cucina americana e che si è fatta conoscere grazie ai suoi dolci e ai corsi di cucina. Ma esistono caffè indipendenti che, personalmente, preferisco, per l’atmosfera e la cura dei dettagli. Alcuni di questi locali si concentrano nel quartiere di Isola, risorto a vita nuova dopo la costruzione dei grattacieli di Porta Nuova. Nel giro di pochi isolati si incontrano caffè deliziosi, dai prezzi milanesi (leggi: alti) ma che offrono piatti di qualità.

Café Gorille, Milano

CAFÉ GORILLE

Uno di questi posticini mi piace in modo particolare. Si chiama Café Gorille e si trova proprio davanti al Bosco Verticale, su una via tranquilla davanti a un giardino. Il posto ideale per la passeggiata del sabato mattina. E infatti si vedono coppie che camminano tranquille, gruppetti di giovani, bambini con in mano i palloncini, anziani che abitano nel quartiere. All’interno, il locale ha uno stile un po’ parigino, un po’ newyorkese, con i mattoni rossi, la cucina a vista e una finestra sul cortile interno. 

Brunch vegetariano al café Gorille

IL MENU

Chi vuole fare il brunch può scegliere tra l’opzione vegetariana e il brunch misto. Deliziose la quiche di verdure e la vellutata di lenticchie, ma anche gli altri assaggi sono ben fatti e gustosi. Chi preferisce non fare il brunch, può scegliere tra gli altri piatti, spaziando tra la tartare di avocado, il risotto e le linguine con il pesce, che sembra andare forte tra gli stranieri. La torta di mele è da provare assolutamente, accompagnata da una tazzina di caffè per concludere con una nota italiana. 

Dal Café Gorille si esce con la voglia di tornare. Per l’atmosfera particolare, adatta al quartiere in cui si trova. Per i piatti curati. Perché il brunch è sempre un’ottima idea, soprattutto nelle giornate fredde d’autunno. Ma il Café Gorille va bene anche per la merenda. Le torte esposte sul bancone invitano a ordinarne una fetta con una tazza di tè, coccolati dalla tranquillità del posto. Magari dopo una passeggiata nel quartiere, per scoprire gli angoli più suggestivi di una Milano diversa, più accogliente e alla mano.

  1. Io segno tutti i tuoi consigli, perché come ho detto spesso voglio tornare a Milano, per vederla davvero e, a quel punto, vorrei anche godermi i suoi locali così accoglienti e ricchi di proposte. Ad esempio adoro l’idea di concedermi un brunch nel fine settimana, ma qui da noi non tanti locali lo propongono. Ce ne sono e, breve li proverò, ma alcuni sono così affollati e rumorosi, che mi fanno fuggire… So che te l’ho già detto, ma siete molto fortunati!
    Bacioni,
    Claudia B.

    • Blueberry Stories

      Sì, a Milano ci sono tanti posti carini, ma ti assicuro che le fregature si prendono eccome! Ormai mi sono appassionata alla ricerca di caffè e ristoranti, perché quelli che adoravo un tempo sono diventati cari e meno buoni. Che delusione. Per fortuna continuano ad aprirne di nuovi!

  2. Io per il brunch sono un po’ difficile, deve essere rigorosamente all’inglese e quindi ben vengano le proposte a base di uova, pane tostato, salmone e dolcetto. Mi piacciono meno i brunch all’italiana, mi sembrano una scusa per non buttare niente dalla cucina del ristorante dopo l’affollamento del venerdì e sabato. Tra questi due locali a Milano probabilmente propenderei per il primo…😉
    Un abbraccio cara, buona settimana!

    • Blueberry Stories

      Ti dirò, qualche anno fa anche io propendevo senza ombra di dubbio per i locali americani e passavo da California Bakery ogni volta che potevo. Poi, però, mi sono accorta che la qualità diminuiva mentre i prezzi si alzavano. La moda, purtroppo, fa danni… e così ho cominciato a cercare posti alternativi. In realtà spesso esco dal menu brunch e scelgo ciò che voglio, ma devo ammettere che questo vassoio con gli assaggini mi ha conquistata. Buona settimana a te, Alessia!

  3. Io potrei unirmi a Claudia visto che dico sempre di voler venire a Milano, così sarebbe un’ottima opportunità per incontrare te e lei, e provare questo posticini che ci fai scoprire 😍

    • Blueberry Stories

      Venite!!! Ormai mi sono lanciata alla scoperta di posticini e adoro portare chi apprezza! 😀

Rispondi