Sette piccole cose hygge per addolcire l’inverno

Di hygge si è parlato così tanto che, ormai, sembra quasi passato di moda. A me, però, questa parola danese continua a piacere, perché descrive una filosofia di vita semplice da adottare e quanto mai necessaria. Ognuno la può declinare come vuole, ma il concetto di “prendersi del tempo per sé e coccolarsi” resta al centro. È un aiuto per affrontare la vita quotidiana non sempre piacevole, per rilassarsi quando la tensione rischia di schiacciare, per crearsi uno spazio in cui nessuno può entrare, se non lo invitiamo.

Sfornare torte

Fare torte è una delle attività migliori per non pensare. Bisogna concentrarsi sugli ingredienti e controllare la cottura, perciò non c’è posto per i brutti pensieri. Capita di trovarsi un pomeriggio da soli, in inverno, e farsi prendere dalla malinconia. Preparare una torta aiuta. È una coccola dolce che riempie la casa del profumo di zucchero, vaniglia o cacao, da servire con una tazza di tè o un matcha latte, bevanda hygge per eccellenza. Cucinare, soprattutto i dolci, è una manna anche per chi lavora da casa. Quando non esiste una separazione tra vita domestica e ufficio, si tende a non staccarsi mai dal computer. Una pessima abitudine che porta ad accumulare stress, nervosismo, mal di testa e cattivo umore. Abbandonare la scrivania nel tardo pomeriggio per impastare una frolla o preparare un soffice plumcake è un gesto semplice che aiuta a concentrarsi su qualcosa di pratico e piacevole. E soprattutto buono.

Torta consigliata: cioccolato fondente, mandorle e ricotta.

Fare colazione a letto

Nel weekend, prepararsi la colazione e portarsela sotto il piumone, magari guardando un film o una serie tv adorabile, è un bel modo di viziarsi. Il fine settimana serve a ricordare che non tutte le giornate sono uguali, che bisogna prendersi del tempo per sé e ignorare le convenzioni. Perciò niente colazione frettolosa in cucina, almeno per un giorno. Tutto il resto può aspettare: il mondo non crolla se restiamo a letto qualche ora in più, anche da svegli.

Serie tv consigliata: Gilmore Girls, Una mamma per amica.

Lucine natalizie sempre accese, un dettaglio hygge.

Tenere accese le lucine natalizie

L’Ikea è una miniera per chi cerca oggetti hygge. I fili di lucine bianche da sistemare alle finestre o sulle mensole sono indispensabili per creare un’atmosfera cozy. Di solito si usano a Natale, ma perché non lasciarle per tutto l’inverno? Si accendono quando scende il buio e si lasciano finché non si va a dormire. Mentre ci si concede una pausa, magari con un tè o una cioccolata, per esempio, le lucine accese aiutano a sentirsi in un posto accogliente, amichevole. Anche la musica aiuta, soprattutto quella al pianoforte.

Musica consigliata:Yiruma

Concedersi un weekend in montagna da sole

Dico “da sole” perché sto pensando alle donne che non hanno un fidanzato, un marito e dei figli con cui organizzare le vacanze. È facile per chi è in coppia partire per un fine settimana sulla neve, magari anche con gli amici. E le ragazze sole? Si parla tanto dei viaggi in solitaria in posti lontani, ma forse il primo passo da fare è concedersi due giorni con se stesse, in un luogo tradizionalmente per famiglie: la montagna. Difficile? Sì, perché in montagna è raro trovare ragazze da sole. Non sto dicendo di fare trekking nei boschi, infatti, ma di prenotare un hotel molto bello, godersi la camera, la colazione, e una passeggiata tranquilla in una cittadina dove l’aria è pura e il ritmo lento. Per molte non è semplice stare bene senza compagnia, ma quando l’alternativa è stare sempre a casa… vale la pena tentare. Basta scegliere la meta giusta. E può servire anche alle mamme che hanno bisogno di tranquillità.

Meta consigliata: Bressanone

Un cappuccino hygge ad Amsterdam.

Cenare sul divano

Lo so, sembra che stia invitando a dimenticare l’etichetta: colazione a letto, cena sul divano… Ma non è colpa mia se le cose belle vanno controcorrente. Accomodarsi sul divano in tuta, con una bowl e un film, o magari una puntata di Masterchef, migliora all’umore. Allontanate il cellulare e dedicatevi alla cena, assaporando ogni boccone. Hygge fino in fondo.

Bowl consigliata: noodle di riso, gamberi, porri, carote, sesamo e curcuma


Fare merenda in un caffè accogliente

Quanto è piacevole, dopo qualche ora a camminare al freddo, rifugiarsi in un locale surriscaldato e ordinare un dolce e una tazza di tè? Un autentico momento hygge, se si sceglie il posto giusto e la giusta compagnia. Invitare la mamma o una cara amica, parlare di tutto e di niente, lasciarsi avvolgere dal calore e dalla lentezza, osservare la gente, ordinare quello che si desidera: ecco la ricetta per rilassarsi. In ogni città si può trovare un posticino adatto, tornare in quello del cuore o magari provarne uno nuovo.

Caffè consigliato: Starbucks/Princi, Milano

Rileggere un libro per ragazzi

Ci sono storie che si adattano solo al clima invernale, come La bussola d’oro di Philip Pullman. Impossibile godersi le descrizioni dei ghiacci e degli orsi polari quando fuori ci sono trenta gradi. Per questo certi romanzi sembrano destinati alle sere di dicembre e gennaio, quando, avvolti nel plaid, possiamo immergerci nei mondi fantastici che sono sempre più affascinanti nell’atmosfera invernale. È un piacere rileggere le saghe fantasy con una cioccolata calda, raggomitolati sul divano, tornando un po’ bambini.

Libro consigliato: Harry Potter


Leggi anche: Torta di mele + hygge time

Trova il tuo caffè hygge in questa lista: Caffè e città


  1. Con me sfondi una porta aperta perché io vorrei che fosse inverno tutto l’anno. Per me maglioni di lana, scarponi, bevande calde e aria frizzante sempre! L’unica cose che non fa molto per me è la parte delle torte perché sono veramente un disastro, però adoro mangiarle 😉 Ottima l’idea del weekend in montagna da sole, magari in un posto dove concedersi una sauna seguita da un tuffo nella neve… Un sogno ❤️

    • Blueberry Stories

      Freddo, neve e cioccolate calde sempre! Io e te andiamo proprio d’accordo. Se vuoi, le torte le preparo io e tu mi accompagni in un weekend in montagna, così facciamo una lunga passeggiata sulla neve in cima alle Alpi, che da sola magari non è il caso! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Selezionando la casella qui sotto e inviando il commento acconsenti alla raccolta dei dati forniti, che saranno salvati da un cookie per il prossimo commento.

Se vuoi saperne di più, leggi la privacy & cookie policy.