EUROPA TEATIME

La tradizione delle ghirlande di Natale e come realizzarle

In Austria, nella regione Hall-Wattens, fare le ghirlande di Natale durante l’Avvento è una tradizione a cui non si rinuncia. Adulti e bambini lavorano insieme per intrecciare i rami di abete e decorarli con nastri, vischio e e pigne. Quando sono pronte, al loro interno vengono collocate quattro candele per illuminare l’oscurità. Oggi siamo abituati a vedere le ghirlande appese alle porte quando comincia a diffondersi l’atmosfera natalizia, ma ci siamo mai chiesti da dove venga questa tradizione? Il cerchio rappresenta l’eternità, mentre le candele sono simbolo di luce e speranza. Nelle popolazioni germaniche prima del Cristianesimo, le ghirlande erano considerate di buon auspicio e le candele illuminavano le capanne fino alla fine dell’inverno. I cristiani ereditarono questa tradizione legandola all’avvento di Gesù, che porta luce e speranza. E oggi la ghirlanda è un classico simbolo natalizio, come l’albero e il presepe.

La ghirlanda di Natale realizzata con piccoli Swarovski

Hall Wattens, Swarovski e un workshop natalizio

Quest’anno, all’inizio dell’Avvento, ho partecipato a un workshop organizzato da Studio Eidos con Swarovski Kristallwelten e Hall Wattens. E finalmente ho imparato a realizzare una ghirlanda di Natale, mentre pensavo ai paesini che costellano la regione tirolese nelle Alpi austriache, alle donne che intrecciano le ghirlande mentre fuori nevica e un dolce cuoce nel forno. Immaginavo il centro storico di Hall in Tirol e le vette maestose, il silenzio dei boschi e le fiammelle danzanti delle candele. Ricordavo la vicina città di Innsbruck sotto la neve, con i campanili delle chiese incappucciati e le pittoresche vie del centro. E i mercatini di Natale, ovviamente.

L’inverno ha un fascino tutto suo in montagna, con le luci che si riflettono sulla neve, gli alberi addobbati e le leggende antiche. E parlando di luci, proprio a Wattens si trovano i Mondi di Cristallo Swarovski, un luogo fantastico concepito dall’artista André Heller e dedicato ai cristalli. Non oso immaginare quanto possa essere magico a Natale. 

Ghirlanda natalizia realizzata con cristalli Swarovski
Come realizzare le ghirlande di Natale

In attesa di visitare i Mondi di Cristallo, mi concentro sulle ghirlande. Se volete provare a costruirne una, non è difficile, anzi: basta un po’ di manualità e un pizzico di spirito creativo.  Da bambina amavo dedicare le lunghe sere invernali a preparare le decorazioni di Natale. Attività come queste sgombrano la mente e aiutano a concentrarsi sulle cose semplici che rendono belle le giornate, come ci insegna la filosofia hygge

Per cominciare, procuratevi un ramo di abete artificiale, per non rovinare gli alberi. Il ramo va piegato in un cerchio e fissato con il filo di ferro, per formare la base della ghirlanda. Considerate che all’interno dovranno starci quattro candele. Poi si passa alla decorazione. Si possono usare nastri bianchi o rossi, rametti di vischio, piccole pigne, glitter dorati, perline e perfino, come vedete nella foto, piccoli Swarovski, per impreziosire e dare luce alla composizione. Ognuno sceglierà il suo stile, facendo attenzione anche all’arredo della propria casa. Le decorazioni si fissano con la colla vinilica o con il filo di ferro. Una volta pronta, la ghirlanda va posata su un sottopiatto natalizio e completata con le candele da accendere durante l’Avvento, una per ogni domenica.

Photo by Annie Spratt on Unsplash

IL MONDO DI PIANTE, FIORI E DELIZIE DEL MINT GARDEN CAFè

La parola magica che ho nominato poco fa, “hygge”, si può applicare anche al luogo in cui si è svolto l’incontro: il Mint Garden Cafè, un’oasi bucolica nel cuore della caotica Milano. Questo locale delizioso in Porta Venezia è il regno del verde, perché in origine era un negozio di piante a fiori. In seguito è stato aggiunto un caffè accogliente dall’aria un po’ parigina, perfetto per una merenda invernale con una fetta di torta al cioccolato e una tazza di tè. Oppure per un pranzo pre-natalizio, per coccolarsi tra stelle di Natale e luci che scintillano. Una chicca? Il bagno. Sul serio: è molto particolare e in linea con lo stile del bistro, green e floreale. 

Il Mint Café Garden di Milano
INFORMAZIONI

Per conoscere gli eventi che animano il periodo natalizio nella regione di Hall Wattens, potete leggere qui. Se volete scoprire di più sulla regione austriaca, visitare il sito dell’ufficio del turismo. Nell’articolo trovate anche il link ai Mondi di Cristallo. Infine, il Mint Garden Cafè si trova a Milano, in via Felice Casati 12.

  1. Meravigliose le ghirlande, mi sono sempre piaciute tra i decori natalizi e mi ha fatto piacere conoscerne storie e provenienza. I Mondi di Cristallo sono un trip favoloso! Lo abbiamo visitato questa estate e siamo rimasti piacevolmente sorpresi, bimbo compreso 😉 Ti abbraccio cara, buona domenica.

    • Blueberry Stories

      Sono anni che sogno di visitare l’Austria d’inverno, ma per un motivo o per l’altro non riesco mai. Però sono davvero curiosissima di vedere i Mondi di Cristallo… e tu mi confermi che bisogna andare 🙂 Grazie mille Alessia, e un abbraccio anche a te!

Comments are closed.